Le batterie degli apparecchi acustici, chiamate anche batterie a bottone, devono essere cambiate regolarmente. A differenza di molti dispositivi elettronici infatti, le audioprotesi consumano molto. Il motivo è semplice: sono in funzione per gran parte della giornata. Inoltre, gli apparecchi di nuova generazione possono essere collegati alla tv o allo smartphone per fare lo streaming dei contenuti audio. E le audioprotesi si scaricano proprio come delle cuffie wireless.

Ma quanto durano quindi le batterie degli apparecchi acustici? La risposta a questa domanda che molti utilizzatori di audioprotesi si pongono non è semplice. Dipende dal tipo di apparecchio, dal modello di batteria che supporta e da come vengono trattate le pile prima e dopo l’inserimento.

In questo articolo vi daremo alcune informazioni utili sulle batterie per aiutarvi a rispondere, almeno in parte, a questa domanda.

Diversi modelli di batterie degli apparecchi acustici

Le batterie utilizzate attualmente negli apparecchi acustici sono le batterie zinco-aria. Queste pile dalla forma tondeggiante, simile ad un bottone, sono prive di mercurio e poco dannose per l’ambiente. Inoltre, rispetto ai modelli di qualche anno fa, sono molto più efficienti.

Se vi è capitato di acquistare delle pile a bottone, anche per altri dispositivi, avrete senz’altro notato che sulle confezioni è indicato anche un colore, oltre che un numero identificativo. Questo perché l’Unione Europea ha stabilito dei codici colore fissi per ciascun modello di batteria, in base alla potenza.

Ecco nello specifico le varie tipologie di batterie per apparecchi acustici:

  • 675: blu, durata 25 giorni
  • 13: arancio, durata 20 giorni
  • 312: marrone, durata 12 giorni
  • 10: giallo, durata 8 giorni
  • 5: rosso, durata 4 giorni

Accanto al numero e al colore, è indicata anche la durata media. Tuttavia, questo calcolo è stato fatto su un utilizzo medio di otto ore al giorno. Sappiamo che gli apparecchi acustici vengono utilizzati molto di più, quindi potrebbe essere necessario sostituire le pile più spesso.

Questo accorgimento, che deve essere rispettato da tutti i produttori di batterie per apparecchi acustici, rende senza dubbio più semplice il loro acquisto da parte di persone anziane. È molto più facile ricordare un colore piuttosto che un numero.

Non dimenticate infine che le batterie esauste vanno gettate negli appositi contenitori di pile usate. Nel prossimo articolo vi daremo alcuni consigli su come allungare la vita delle batterie.